Il Calore della famiglia Nardone Nardone

“Pietra delle fusi”, il tufo che dà il tocco di classe.
L’azienda agricola Nardone Nardone sorge nel comune di Pietradefusi in provincia di Avellino. È un Comune che sorge nella zona dell’unione dei comuni del Calore, valle ambita per le ottime produzioni agricole e, ovviamente vitivinicole della zona. Questo territorio fu eletto a centro culturale della zona dell’Irpinia già in epoca aragonese. Sorse l’Università della “Pietra dei Fusi” insieme con il famoso monastero che è dedicato alla Madonna Santissima Annunziata di Pietradefusi, venerata da tutto il circondario irpino.
L’azienda, in località Vertecchia, sorta per volontà di Domenico Nardone Nardone che investe i suoi danari per darle un’impronta vocata alla coltivazione di vitigni autoctoni e dimenticati della zona omonima, come il vitigno coda di volpe.
Il vino in degustazione è un greco di tufo coltivato su terreni prevalentemente calcarei; coltivato con un sistema di allevamento a guyot con potatura lunga e vinificazione ed affinamento in acciaio. Il vino è eccezionale all’olfatto; presenta una complessità vellutata con sentori spiccati di mineralità e lunghi profumi di tostature e velate speziature inebrianti all’olfatto. Eccezionale nella beva. Lungo e persistente, riesce ad esprimere una minerale vivacità. Le lunghe note di freschezza con piacevoli note ammandorlate si stratificano in maniera vellutata regalando degli ottimi sentori di morbide tostature tramite le vie retronasali.
L’opulenza e il prestigio di questo vino sono formidabili. Degno di un ottimo punteggio, il vino rientra nelle migliori produzioni della nostra penisola, sia per tipicità che per qualità.
http://www.nardonenardone.it/site/menu/greco-di-tufo-d-o-c-g
read more