Amore platonico tra virtù, conoscenze e idee

In Salento un archetipo filosofico per un vino della terra.
Che la virtù fosse qulcosa di insegnabile oppure frutto di un quotidiano esercizio, era un dilemma che già Platone affrontò nel suo Menone. E forse frutto di quegli interrogativi, o del semplice stratagemma di raccontare il comportamento sociale dell’uomo, che Plantone architettava monologhi e dialoghi a metafora delle attitutidini umane.
Menone non ebbe risposta. O forse, più correttamente, riuscì a dipanare i suoi dubbi in maniera indiretta; perchè in fondo in ogni riflessione umana, frutto di un dialogo con il prossimo si riesce a guardare diversamente qualche angolo di un fazzoletto piegato. Ancora, la mutevolezza di ogni essere evidente, compreso lo spazio in cui vive, non porta a risposte univoche; così siamo indotti a pensare che ogni singola esperienza rendendo il tutto paradossale, come, d’altronde, il Menone di Platone.
L’azienda di Vito Marulli dedica questa etichetta all’opera di Platone ed al suo protagonista. Il vino è un classico della terra di Salento. Uve di Negramaro per una bottiglia che lascia ampio raggio di discussione sull’importanza delle tipicità locali pugliesi. La Puglia è famosa per i vini rossi. Le condizioni climatiche favoriscono la produzione di ottimi vini da vitigni a bacca nera. Questa è la principale vocazione di questa Regione. I bianchi, le bollicine, forse anche i rosati li lascerei fare a chi ha una vocazione, cultura e territorio adatti a queste vinificazioni.
Menone è evocativo: sia per le domande che pone al nostro Platone, sia per la beva che offre questa etichetta. Sembra paradossale – ma d’altronde si sa Platone è un grande maestro – ma la realtà è che ognuno persegue una direzione e le virtù che matura sono frutto delle esperienze che vive e dell’eduicazione ricevuta, quindi del suo habitat.
Il vino si presenta di un’ottima e vivace colorazione rosso rubino. Il naso conserva una intensità e una complessità profonda accompagnata da essenze fruttate e floreali, oltre che velate e vellutate speziature. Il calore è avvolgente, astringenza e freschezza sono ben bilanciate da una discreta morbidezza. Armonia ed euilibrio, riescono a conferire una splendida consistenza durante il nostro pasto. Menone è soddisfatto e, soprattutto, soddisfacente.
www.vinimarulli.com
read more