“Frasi” di un articolo che risvegliano il cuore

E’ proprio la tradizione a fare la differenza
Lo studio di un’azienda nasce dalla volontà di enfatizzare il senso estetico delle cose. La regione che visitiamo oggi, e più in particolare la porzione di territorio dove ha le radici l’azienda, è un centro enologico nevralgico di tutto il Paese e conosciuto in tutto il mondo.
Siamo a Pienza in provincia di Siena, in quella che anticamente veniva chiamata Val D’Orcia, oggi toponimo fisico di una zona prevalentemente turistica. Le attività artigianali hanno reso famoso questo territorio. L’enologia ha contribuito a rendere immortale tutta le regione Toscana. La strada dell’Orcia (la celeberrima Cassia) ci porta in azienda per la prima degustazione. L’etichetta viene prodotta raramente in determinate annate. Quella in degustazione fa parte della collezione del 2007.
Sangiovese, Canaiolo, Colorino, un uvaggio inconsueto che regala emozioni per un’annata particolarmente florida. L’ottima conservazione ed un affinamento che, tra acciaio e legno (botte), raggiunge i 12 mesi, regala un effluvio di sensazioni gustative ed olfattive intense e raggianti. Il vino ha una beva molto intensa, riesce a dare esperienza con il suo velluto caldo, ma anche brio con un’acidità ancora brillante e fantasiosa. Il sapere e il brio sono caraterristiche molto decise di questo vino, poco riottoso al decadimento nonostante gli anni passati in bottiglia.
Il duro lavoro, le giornate intense, il sole, la canicola, la fatica di una famiglia di artigiani del vino nel cuore di uno territori enologico più ambiti al mondo, regala a noi le emozioni per una degustazione davvero elegante.
https://www.capitoni.eu/
read more