L’esperienza sensoriale di un vitigno autoctono d’Abruzzo

Secolo IX, dai paesaggi acuti dei monti abruzzesi, al litorale adriatico.

Simbiosi con la terra, acqua, sole, ed il rapporto tra natura e uomo sono i principali valori di un’azienda che nasce nei paraggi dell’Abbazia di San Clemente, che attorno all’anno 900 d.c. controllava tutto il territorio. Un’abbazia che rappresentava l’identità di un territorio e l’identità degli abitanti di quella zona sin dall’epoca di Ludovico II, pronipote di Carlo Magno. Proprio da queste terre, nascono e crescono vitigni autoctoni che abbiamo il piacere di sponsorizzare. Un lavoro fatto di dedizione da parte di un vignaiolo che ama i valori e le tradizioni abruzzesi. Oggi partiamo con un vitigno emblema del panorama ampelografico abruzzese: il Montepulciano di Abruzzo.
Questo vino conserva l’amore per la propria terra nella bottiglia. Un vino impetuoso nell’olfatto e nel gusto, riempe di emozioni il degustatore. Ogni singola goccia che pervade il nostro palato si impossessa delle nostre sensazioni. Il fruttato è singolare, con punte amaricanti del frutto appena sovramaturo di prugna o ciliegia. Un lieve sottobosco preannuncia un flebile speziatura. Morbido con un’acidità frivola e leggera, si spande al palato con persistenza. Un sorso non basta a lenire la voglia di essere sommersi da sensazioni piacevoli, dal senso di appartenenza ai valori di casa, ai sentimenti della famiglia e dalla profondità di radici che vogliono trasmettere l’amore verso il futuro. Il finale speziato abbraccia ogni singola sensazione retro-olfattiva; un floreale maturo sazia il palato con un austero finale di viole, rose rosse, iris.
L’Abruzzo dà i natali ad un’azienda importante, che lavora con dedizione e passione, ma soprattutto riesce a trasmettere sentimenti ed empatia alle nuove generazioni; valori che il mondo del lavoro spesso dimentica inesorabilmente.

Si invitano i lettori a contattarci all’indirizzo e-mail
info@ilpizzicodelgallo.it
per avere la scheda di degustazione del vino appena descritto

Montepulciano d’ Abruzzo – Secolo IX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*