Un intreccio di sapori e profumi del collio friulano

L’ecosistema, la vite, il vino: Forchir ed il suo traminer
Il particolare connubio fra natura ed agricoltura fu intuito anche nell’antica Roma, quando il popolo latino iniziò a costruire i primi stanziamenti urbani. Qui l’ecosistema si intreccia con le abitudini degli uomini fino alle epoche più tarde della storia di Italia. Il fiume Tagliamento che separa le colline del famoso Collio vitivinicolo, crea degli intrecci fra i canali naturali creati col tempo, fino a tuffarsi nel mare Adriatico.
In questo ambito ecosistema nasce l’azienda Forchir, i cui proprietari hanno una vocazione enologica ben radicata sia per le tradizioni friulane, sia per il progetto che legherà la storia al prossimo futuro enologico di questo territorio.
Casa Bianchini è l’emblema di una crescita familiare e professionale che unisce il territorio alla vocazione agricola principale del collio. Le radici di famiglia affondano su un terreno fertile e creano basi solide per la trasformazione di idee imprenditoriali vincenti.
Il vino in degustazione nasce da un vitigno aromatico, il traminer. L’ampiezza olfattiva è strepitosa, soprattutto se abbinata ad un piatto di crostacei o molluschi anche crudi. Profumi esotici, lunghi, intensi, lasciano ampio spazio ad una aromaticità complessa. In bocca lunghe sensazioni tattili si affacciano su una sapidità particolarmente biricchina. L’equilibrio è incentrato su freschezza e sapidità. Un vino da consumare giovane, con un buon equilibrio finale.
Questo vino unisce il mare alle colline limitrofe della campagna di Camino al Tagliamento. Un connubio sincero, schietto e amalgamato che lascia una splendida traccia all’enoturista di passaggio.

Si invitano i lettori a contattarci all’indirizzo e-mail
info@ilpizzicodelgallo.it
per avere la scheda di degustazione del vino appena descritto

 

Forchir – Traminer Aromatico

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*