Altamura al naturale

Cecilia Locapo e Vito Calia propongono una nuova esperienza
Come si sa, nella vita è necessario rischiare se si vuole provare a misurarsi con nuove sfide. La vita è un’esperienza unica da cui è necessario trarre il massimo dell’insegnamento. L’azienda di Cecilia Locapo nasce da una tradizione agricola che si tramanda da generazioni. Lei con Vito (suo marito) hanno iniziato un percorso importante, frutto di sacrifici e di scelte che hanno rivoluzionato la loro vita. Il coraggio e la passione li accompagnano nella quotidianità fatta di amore per la loro storia e voglia di cambiare il loro futuro.
Questa etichetta è lo spartiacque fra l’esperienza della tradizione e la scommessa verso un futuro incerto. Un vino “zero solfiti” dell’Alta Murgia che vuole rompere il muro del suono, come un aereo che, forte delle sue prestazioni, si lancia verso un viaggio incerto. Il grado alcolico è voluminoso, 17%. D’altronde si sa, quando si lascia fare alla natura, l’uomo può solo mettersi lì a valorizzarla. Noi non ci facciamo impressionare dal numero, tuttavia, volentieri, ci facciamo abbracciare dalla morbidezza astuta e dall’impavida leggerezza di questo nettare.
Per gli amanti dei vini tradizionali, oggi definiti naturali – quasi d’essai – questo è un prodotto che esalterà il loro piacere al palato. Consistenza vellutata, naso fruttato che richiama sapori di cotognata e fichi, palato morbido con quel tocco uasi un po’ “piccante” di chi, per natura, non è mai domo.
Si dice che nella vita “chi non risica non rosica”, questo vino è l’esempio di un esperimento che, nel tempo, potrà sicuramente regalare altri ottimi e splendidi risultati.

Si invitano i lettori a contattarci all’indirizzo e-mail
info@ilpizzicodelgallo.it
per avere la scheda di degustazione del vino appena descritto

Primitivo Zero Solfiti – Poderi delle Mura

Una risposta a “Altamura al naturale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*