Taglio bordolese, Collerosso

Castello Poggiarello, Siena
Nobili e regnanti si sono avvicendati tra le mura di questo famoso castello in provincia di Siena. L’architetto Peruzzi, a cui è attribuita l’opera di questa nobile residenza, apparteneva alla famiglia Chigi, ed una famosa Cappella fu dedicata a Sant’Agostino, omonimo discendente chigiano. Se non fosse per i colli che adornano il paesaggio senese della campagna di Sovicille, le costruzioni medievali, sembrano ricondurre alle famose ville del Medoc francese.
La bottiglia in degustazione è un classico taglio bordolese prodotto sul galestro toscano, Collerosso. Un vino di particolare lucentezza, da vitigni internazionali, che già in fase di mescita regala un elegante fulgore visivo. Un’intensità, una tonalità ed una vivacità molto interessante, tanto da regalare alla vista uno splendido calice, austero e particolarmente invitante. Il complesso dei sentori olfattivi, floreali, erbacei, fruttati, speziati, si articolano tra un pomodoro verde, odore di bosso, quasi di sottobosco umido. Un leggero e velato tocco di pepe nero, un po’ di coriandolo, prezzemolo.
Abbiamo degustato il vino con una bistecca chianina. L’abbinamento regionale è stato perfetto. Un matrimonio speciale tra due tipicità toscane. L’astringenza del vivido tannino, contrapposto all’untuosità del piatto; una buona acidità contrapposta alla grassezza corpulenta del piatto, hanno favorito emozioni e pensieri della cena.
Collerosso è un’etichetta imponente. Un vino importante, da occasione unica. Un blend francese, trapiantato ottimamente sulle colline senesi. Collerosso rappresenta l’insieme della diversità, dell’adattabilità e della tipicità di uomini e culture nel tempo e nello spazio.
www.castellopoggiarello.it

Collerosso – Toscana Igt – Castello Poggiarello

Nome degustatore                   Temperatura vino                   Temperatura ambiente
Il Pizzico                                             17°C                                             22°C

Categoria vino                                   Data
Rosso                                            25.02.2018

Nome Vino                               Titolo Alcolometrico                      Annata
Collerosso                                             13,5%                                        2012
 Toscana Igt

ESAME VISIVO Limpidezza   Limpido
Colore   Rosso rubino con riflessi granato
Consistenza/Effervescenza   abb. Consistente
Osservazioni
ESAME OLFATTIVO Intensità   Intenso
Complessità    Complesso
Qualità  fine
Descrizione
Fruttato, Floreale, Speziato, Tostato (morbide note di frutti a polpa rossa e intense note di fiori di piacevole persistenza: amarena, frutti di bosco, fragoline, marasca, chiodi di garofano, peonia, mammola, viole, pepe nero, cuoio).
Osservazioni
ESAME

GUSTO – OLFATTIVO

Zuccheri
Secco
struttura
o corpo

 

fresco                             Acidi  
Alcoli  abbastanza caldo tannico                               Tannini
Polialcoli abbastanza Morbido abb. sapido    Sostanze minerali
Equilibrio Abbastanza Equilibrato
Intensità intenso
Persistenza   abbastanza persistente
Qualità fine
Osservazioni:  

CONSIDERAZIONI

FINALI

Stato evolutivo Pronto
Armonia armonico
Abbinamenti consiglio di abbinare questo vino ad un secondo piatto di carne mediamente strutturato
Punteggio 92

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*