Un “gris” dalle nostre Alpi orientali

Lis Neris,  gran selezione per i nostri palati
Mentre ci prepariamo a festeggiare una delle ricorrenze più importanti della tradizione familiare cristiana cattolica, parleremo di un vino appartenente alle grandi selezioni di una Cantina delle Alpi Orientali, Lis Neris.
La cantina sorge sulle prime propagini del famoso Collio, aereale vitivinicolo celeberrimo per i suoi vini da uve a bacca bianca e rossa. Il fiume Isonzo è il confine da dove inizia la zona territoriale denominata Collio o Collio goriziano, caratterizzato da una bassa densità abitativa rispetto ai circa 150 kmq di superficie.
San Lorenzo Isontino, i cui natali amministrativi sono stati particolarmente burrascosi, è un comune con una altitudine s.l.m. molto moderata (poch decine di metri). In questo territorio, in epoche remote, c’era il mare. Pertanto è una zona molto fertile per l’agricoltura e fornisce un particolare vigore alle piante di viti da cui nascono i vini del Collio. Gli altri agenti atmosferici, fra cui il vento (famosa bora) e un terreno più unico che raro formato da ciottoli chiamati Claps che ricordano i sedimenti “cugini” della Graves, famosa regione francese nei pressi Bordeaux, riescono a conferire ai vini il tipico terroir friulano. La loro potenza è, infatti, molto sincera, schietta, diretta.
L’etichetta in degustazione fa parte della linea di prodotti denominata “Selezioni”. Si tratta di un pinot grigio della vendemmia del 2008. Un giallo dorato brillante che sprigiona con possenza la sua complessità ed intendità in fase di mescita. E’ un Pinot grigio che esula dalla convenzione ortodossa del “ramato” come lo definiscono i francesi (gris), sebbene la sua etichetta (e solo quella) riporti alla memoria queste usanze d’Oltralpe.  All’olfatto sprigiona tutta la sua finezza che si materializza in una intensità ed una complessità eleganti. Alla beva il vino è morbido, una sapidità ed una freschezza contenuta ed accerchiata da una carica alcolica importante per un vino bianco. L’ottima persistenza aiuta il ricordo piacevole del calice appena degustato.
Nella più ampia tradizione natalizia, il giusto connubio per l’abbinamento della giornata è senz’altro una portata di pesce, magari di media-alta grassezza, ma senz’altro con una persistenza utile a supportare le doti di questo splendido vino.
http://lisneris.it/wines/gris-pinot-grigio-friulano-friuli/

Gris – Friuli Isonzo Doc – Lis Neris

Nome degustatore                   Temperatura vino                   Temperatura ambiente
Il Pizzico                                             10°C                                             24°C

Categoria vino                                   Data
Bianco                                            15.12.2017

Nome Vino                               Titolo Alcolometrico                      Annata
Gris                                                   14,5%                                         2008
Friuli Isonzo Doc

ESAME VISIVO Limpidezza   Cristallino
Colore   Giallo dorato
Consistenza/Effervescenza   abb. Consistente
Osservazioni
ESAME OLFATTIVO Intensità   Intenso
Complessità    Complesso
Qualità  Fine
Descrizione
Fruttato, Floreale, Speziato, Tostato, Minerale, velata aromaticità  (morbide note di frutti a polpa bianca e intense note di fiori di piacevole persistenza: pesca bianca, mela gialla, pera williams, gelsomino, giglio, ginestra, carpino bianco, mandorle fresche, nocciole fresche, leggere note aromatica di fiori ed erba appena sfalciata con una buona sapidità ).
Osservazioni
ESAME

GUSTO – OLFATTIVO

Zuccheri
Secco
struttura
o corpo
 
 fresco                             Acidi  
Alcoli  caldo   —-                               Tannini
Polialcoli Morbido sapido    Sostanze minerali
Equilibrio  Equilibrato
Intensità  Intenso
Persistenza   Persistente
Qualità Fine
Osservazioni:  

 

CONSIDERAZIONI

FINALI

Stato evolutivo Pronto/Maturo
Armonia Armonico
Abbinamenti Consiglio di abbinare questo vino ad una preparazione di pesce.
Punteggio 92

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*