Passito per la nostra Immacolata

Gravisano, la Malvasia di Botromagno
Per la nostra Immacolata ci siamo fatti un gradito regalo. Le feste incalzano, l’aria natalizia, il calore della famiglia, e soprattutto i dolci tipici della tradizione pugliese. Dalla pasta di mandorle ai più tradizionali dolci mielosi, nonchè ai panettoni e pancotti ormai tipici della tradizione più locale, il dolce italiano e pugliese, in questi giorni, inizierà ad accompagnare le libagioni salate sulle tavolate pre-natalizie. Iniziamo dal giorno dell’Immacolata concezione. Giornata del dogma cattolico, proclamato tale dal Pio IX nel lontano 1854, viene associata nel mondo dell’enogastronomia a quella che sfoggia le migliori tradizioni culinarie del nostro bel Paese. Qui elenchiamo, tra le varie Regioni, le pietanze più conosciute: Pettole e pucce, pan tarallo, muffuletta, pasticcio di cipolle, sfincione, torroni e panettoni vari e la lista si potrebbe allungare a dismisura.
Il passito in degustazione l’abbiamo abbinato ad un piatto tipico dolce pugliese che nella sua menzione dialettale, potrebbe aprire un dibattito sulle varie sfaccettature etimologiche e lessicali suddivise per provenienza: “i purcidd”. Molto simili agli strufoli napoletani (non me ne vogliano i pugliesi, ma è necessario un paragone per favorire la comprensione al lettore alloctono), i purcidd sono fatti come i taralli, con una forma a cavatello e poi immersi nel miele. La loro caratteristica è che vanno mangiati con le mani per poi – come da tradizione – leccarsi i polpastrelli unti di miele residuo. Quale miglior occasione per abbinare un Passito di Malvasia della Cantina Botromagno di Gravina di Puglia (BA) come ottimo edulcorante al già ben noto piatto della tradizione.
Il passito si presenta con una colorazione di arancia candita. Note spiccatamente agrumate vengono rilasciate dal calice. La temperatura di servizio lascia infondere nell’aria ottimi spunti aromatici tipici del vitigno vinificato dopo una buona sovramaturazione. Morbido, giovane, vivace, insomma una sorprea, perchè la bottiglia risale alla vendemmia del 2008. E’ un vino versatile, presentato in una inconsueta quanto originale bottiglia, più tipica per i Rum centro-americani. Come si sa la famiglia D’Agostino è lungimirante, guarda e osserva oltre, anche i confini di quella che si chiama la qualità di un vino eccezionale nel suo equilibrio. Le punte acide fanno da ottimo contraltare alle sue morbidezze; la gratificazione del palato è eccellente. Siamo solo all’Immacolata, le feste sono lunghe, e noi ben felici di poter rimanere in compagnia di questa splendida bottiglia di Gravisano.
Buona Immacolata.

www.botromagno.it

Gravisano – Passito Bianco Murgia IGT – Botromagno

Nome degustatore                   Temperatura vino                   Temperatura ambiente
Il Pizzico                                             12°C                                             26°C

Categoria vino                                   Data
Bianco                                            06.12.2017

Nome Vino                               Titolo Alcolometrico                      Annata
Gravisano                                              15%                                         2008
Bianco Murgia IGT

ESAME VISIVO Limpidezza   Cristallino
Colore   Giallo ambrato
Consistenza/Effervescenza   Consistente
Osservazioni
ESAME OLFATTIVO Intensità    Intenso
Complessità    Complesso
Qualità  Fine
Descrizione
Fruttato, Floreale, Aromatico, Tostato, Speziato, Etereo (morbide note di frutti a polpa bianca candita e intense note di fiori di piacevole persistenza: agrumi canditi, arancia, alloro, ginepro, melocotogno, erbe aromatiche, leggermente tostato e speziato con sentori di zuccheri caramellati e miele).
Osservazioni
ESAME

GUSTO – OLFATTIVO

Zuccheri
Secco
struttura
o corpo
 
 fresco                             Acidi  
Alcoli  abb. caldo   —-                               Tannini
Polialcoli Morbido abbastanza sapido    Sostanze minerali
Equilibrio  Equilibrato
Intensità Intenso
Persistenza   Persistente
Qualità Fine
Osservazioni:  

 

CONSIDERAZIONI

FINALI

Stato evolutivo Pronto
Armonia Armonico
Abbinamenti Consiglio di abbinare questo vino ad un dolce tipico della tradizione natalizia.
Punteggio 89

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*