Rosè per festeggiare la Stipula

Un metodo classico di Aglianico
Torniamo nella zona del vulture, più esattamente a Rionero in Vulture (PZ). Siamo nelle Cantine del Notaio (lo si evince dalla nota consonanza con i nomi delle etichette). Il dott. Giuratrabocchetti, ospite illustre della nostra recensione, racconta la produzione di questo vino, partendo dalla raccolta manuale delle uve, fino all’assemblaggio con cuvèe della stessa annata, preceduto da un brevissimo passaggio in barrique. Nella patria dell’aglianico c’è una vinificazione romantica per palati fini: un brut rosè millesimato del 2011 in degustazione.
L’abbinamento è un classico del genere: una spigola al cartoccio con prezzemolo e limone per evitare l’essicazione delle carni durante la cottura. Il vino si presenta con una colorazione rosa antico (tenue) leggeremente fuori scala secondo i canoni convenzionali. L’impatto olfattivo è quello tipico del metodo classico: crosta di pane e lievito fresco sprigionato da una spuma densa nella fase di mescita, seguita da una grana fine, persistente e numerosa per quanto riguarda il perlage.
La complessità olfattiva è contornata, da questo breve –  seppur utile – passaggio in barrique. Acidità e sapidità sono nella norma; la vinificazione in rosato rende la percezione olfattiva curiosa: il vitigno lascia un velo di speziatura che anche un palato poco allenato percepisce facilmente. E’ una bottiglia del 2011 che dopo quasi 6 anni dal momento della vendemmia riesce a raccontare ancora qualche sua potenzialità.
In  una delle città d’Italia dove l’evangelista Marco è il santo patrono e dove il medesimo è anche casualmente protettore dei notai, non potevamo fare esperienza migliore in una cantina dove il rispetto e la devozione per le tradizioni sono una pietra miliare per una produzione eletta come eccellenza della Lucania e del meridione di Italia.

http://www.cantinedelnotaio.it/it/prodotti/scheda/?p=7#La-Stipula

La Stipula – Brut Millesimato Metodo Classico – Cantine del Notaio

Nome degustatore                   Temperatura vino                   Temperatura ambiente
Il Pizzico                                             7°C                                             28°C
Categoria vino                                   Data
Bianco                                            18.07.2017
Nome Vino                               Titolo Alcolometrico                     Annata
La Stipula                                             13%                                        2011
Rosè Brut Metodo classico
Millesimato

 

ESAME VISIVO Limpidezza   Brillante
Colore   Rosa tenue molto scarico
Consistenza/Effervescenza   Perlage fine numerosa e persistente
Osservazioni
ESAME OLFATTIVO Intensità    abb. Intenso
Complessità    Complesso
Qualità  abb. Fine
Descrizione Fragrante, Fruttato, Floreale, (sentori di crosta di pane fresca appena sfornata, note di frutti freschi e di fiori a petalo rosa: fragoline di bosco, lamponi, mirtilli).
Osservazioni
ESAME

GUSTO – OLFATTIVO

Zuccheri Secco struttura o corpo

 

 Abb. fresco                             Acidi  
Alcoli  abb.caldo   —-                               Tannini
Polialcoli abb. Morbido Abb. sapido    Sostanze minerali
Equilibrio Equilibrato
Intensità abbastanza Intenso
Persistenza   abbastanza Persistente
Qualità abbastanza Fine
Osservazioni:   Questo vino è del 2011. Reputiamo che debba essere aperto con 1 o 2 anni di anticipo.
CONSIDERAZIONI

FINALI

Stato evolutivo Pronto
Armonia abb.Armonico
Abbinamenti Consiglio di abbinare questo vino ad un aperitivo con finger foods anche a base di pesce oppure ad una preparazione mediamente strutturata
di pesce come quella descritta nell’articolo.
Punteggio 81

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*