Terracruda, sui pendii mataurensi di Urbino

Tra Cesano e Metauro, il Bianchello della Ravignana
Tra sostenibilità, innovazione tecnologica e riscoperta di antichi vitigni, troviamo la Cantina di Terracruda nel comune di Fratte Rosa (PU). Alle pendici dell’appenino marchigiano, dove i rilievi collinari favoriscono l’arricchimento olfattivo delle uve, i vigneti di proprietà della cantina sono stati valorizzati con una filosofia proiettata al futuro, senza perdere di vista la storia che alimenta i ricordi del popolo di questa meravigliosa terra.
Campodarchi è un vino emozionale. Un Bianchello del Metauro, clone antico del più famoso Trebbiano, che rientra fra quei vitigni che regalano vini di una persistenza rigogliosa; con un bouquet intenso, carico, fine. Un vino che al naso risulta singolare. La complessità vivace dei suoi odori, carichi nell’intensità, evocano ricordi di tempi ormai passati. D’altronde questa è la terra delle dure battaglie storiche dei Cartaginesi in Italia; si narra che il Bianchello fu il vero artefice della vittoria italiana.
Il nostro produttore, Luca Avenanti, cerca quotidianamente di fronteggiare l’avanzata delle multinazionali con i suoi prodotti.  I consumatori più attenti, assuefatti dal vino cosiddetto “solito noto”, vengono spinti verso confini nuovi, quelli veraci del Made in Italy. L’azienda sta seguendo il percorso del biologico, oltre a quello più ambizioso che riguarda la sostenibilità del processo produttivo che ha l’obiettivo di limitare l’uso di risorse energetiche tradizionali, per dare spazio a quelle di origine rinnovabile. Un’azienda che merita di entrare nell’elitè delle produzioni vitivinicole più importanti di Italia.
Il vino in degustazione l’abbiamo abbinato ad un piatto particolarmente speziato e da un gusto forte. L’intento è stato quello di mettere alla prova il vino, perchè uesto vino merita di giocare da fuoriclasse nelle partite importanti. Egli, infatti come i grandi campioni, è stato decisivo. Nella scheda tecnica di degustazione troverete tutti i dettagli.
http://www.terracruda.it/campodarchi-bianchello-del-metauro-doc-superiore/

 

Bianchello del Metauro Doc – Campodarchi Oro – Cantina Terracruda

 

Nome degustatore                   Temperatura vino                   Temperatura ambiente
Il Pizzico                                             12°C                                             30°C
Categoria vino                                   Data
Bianco                                            12.07.2017
Nome Vino                               Titolo Alcolometrico                     Annata
Campodarchi                                        13%                                         2013
Bianchello del Metauro superiore Doc
– Oro

ESAME VISIVO Limpidezza   Cristallino
Colore   Giallo dorato con riflessi paglierini
Consistenza/Effervescenza   abbastanza Consistente
Osservazioni
ESAME OLFATTIVO Intensità    Intenso
Complessità    Complesso
Qualità  Fine
Descrizione Fruttato, Floreale, Speziato, Tostato (morbide note di frutti a polpa bianca un po’ maturi e intense note di fiori di piacevole persistenza: mela rossa, pesca gialla, albicocca matura, gelsomino, ginestra, velata salinità, bosso, sottobosco, affumicature legnose decise).
Osservazioni
ESAME

GUSTO – OLFATTIVO

Zuccheri Secco struttura o corpo

 

 Abbastanza fresco                             Acidi  
Alcoli  abbastanza caldo   —-                               Tannini
Polialcoli Morbido sapido    Sostanze minerali
Equilibrio Equilibrato
Intensità Intenso
Persistenza   Persistente
Qualità Fine
Osservazioni:  

 

CONSIDERAZIONI

FINALI

Stato evolutivo Pronto
Armonia Armonico
Abbinamenti Consiglio di abbinare questo vino ad una preparazione di pesce anche di alto mare.

Abbiamo abbinato il vino ad un secondo di sarde al forno, saltate prima con origano, pepe rosa e aceto bianco di vino; speziate successivamente con prezzemolo ed una spolverata di pepe nero.

Punteggio 91

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*