Brina sui pampini di Petracavallo

L’ispirazione poetica del vitigno
Al campo, dove roggio nel filare /
qualche pampano brilla, e dalle fratte /
sembra la nebbia mattinal fumare […]
(cit. Arano, di G. Pascoli)

Un’ispirazione che viene da lontano, il Pascoli; non solo, l’antica civiltà greca per il Fiano, le masserie del comprensorio dell’arco ionico. La Puglia non è terra di vini bianchi. La tradizione, il terroir (salvo rarissimi casi), le abitudini nelle tecniche di coltivazione non sono a favore dei nostri vignaioli. Il Fiano, peraltro, per poterlo apprezzare a fondo, ha bisogno di una terra che fornisca un ottimo ventaglio di metalli, minerali. I terreni vulcanici (senz’altro non quelli pugliesi) riescono a risaltare meglio le sue caratteristiche. Lo spirito imprenditoriale, quello pioniere, antesignano, anche un po’ sognatore, spinto dalla volontà di innovare, di cambiare e a volte anche di stupire, cerca di cambiare il corso degli eventi, e dei risultati. Senz’altro, il merito del nostro vignaiolo è quello di fornire un prodotto naturale, genuino.
Il Fiano di Petracavallo è un prodotto senza agenti chimici invasivi, o altri additivi che possono sconvolgere la sua naturalezza. Un prodotto che è connaturato alla natura, al territorio dove nasce e cresce. Il vino non riceve nessuna alterazione esterna: gusto, profumo e colore sono il frutto della trasformazione naturale che dal filare, accompagnano le uve fino alla sua trasformazione in vino. Così come i versi della poesia introduttiva, dal filare al “pampano che brilla”, riceviamo questo prodotto regalato dalla natura.
Dalle vigne di Petracavallo, da quei filari, ove brilla la rugiada sui pampini, si sente una musica che festeggia la natura. Un lungo percorso attende questo vino; un sentiero articolato e faticoso utile ad ottenere i migliori risulati.
http://petracavallo.wine/vini/fiano/

Fiano Petracavallo – Fiano IGP

 

Nome degustatore                   Temperatura vino                   Temperatura ambiente
Il Pizzico                                             10°C                                             28°C
Categoria vino                                   Data
Bianco                                            07.07.2017
Nome Vino                               Titolo Alcolometrico                     Annata
Petracavallo Fiano                               11%                                        2016
Puglia IGP

ESAME VISIVO Limpidezza   abb. Limpido
Colore   Giallo paglierino con riflessi verdolini
Consistenza/Effervescenza   abb. Consistente
Osservazioni
ESAME OLFATTIVO Intensità    abb. Intenso
Complessità    abb. Complesso
Qualità  abb. Fine
Descrizione Fruttato, Floreale (velate note di frutti a polpa bianca e di fiori a petalo bianco: pesca, albicocca, leggeri sentori di erba appena sfalciata).
Osservazioni
ESAME

GUSTO – OLFATTIVO

Zuccheri Secco struttura o corpo

 

 Abb. fresco                             Acidi  
Alcoli  abb.caldo   —-                               Tannini
Polialcoli abb. Morbido Abb. sapido    Sostanze minerali
Equilibrio abb Equilibrato
Intensità abb. Intenso
Persistenza   abb. Persistente
Qualità abb. Fine
Osservazioni:  

CONSIDERAZIONI

FINALI

Stato evolutivo Pronto
Armonia abb.Armonico
Abbinamenti Consiglio di abbinare questo vino ad un aperitivo con finger foods anche a base di pesce.
Punteggio 72

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*