Posta Piana, il fiano delle Cantine Paradiso

Bianco suadente per un’ottima serata in compagnia di amici
Abbiamo stappato questa bottiglia di Fiano in una calda serata di inizio Giugno. Il tenue vento, da vero ammaliatore, ci ha distratti brevemente dalla nostra degustazione. Il vino ha una vivace freschezza; anch’essa ha ci ha permesso di dimenticare la canicola patita durante la giornata.
Il vino in degustazione è una conferma della duttilità delle produzioni delle Cantine Paradiso. Versatile, di pronta beva, carico di energia, il fiano in Puglia è un vitigno che mostra tutta la sua sicurezza produttiva.
La produzione del fiano in questa cantina prevede la fase del ‘batonnage’. Questa operazione favorisce l’autolisi dei lieviti che cedono al vino le mannoproteine parietali, colloidi protettori che hanno la capacità di legare i composti fenolici, in particolare tannini più reattivi. La conseguenza è l’aumento della sensazione di corpo del vino.
E’ un vino che va consumato nell’anno successivo di vendemmia (o al massimo nei successivi 24 mesi). Le note leggermente agrumate, tipiche del vitigno di origini campane, risaltano piacevolmente.
Oggi aggiungiamo una ulteriore degustazione di un vino che merita il privilegio di entrare a far parte dei bianchi di Puglia più importanti del nostro territorio.

Posta Piana Fiano

 

Posta Piana – Fiano Puglia IGP – Cantine Paradiso

 

Nome degustatore                   Temperatura vino                   Temperatura ambiente
Il Pizzico                                             9°C                                             25°C
Categoria vino                                   Data
Bianco                                             07.06.2017
Nome Vino                               Titolo Alcolometrico                     Annata
Posta Piana                                             13%                                        2016
Puglia IGP Fiano

ESAME VISIVO Limpidezza   Cristallino
Colore   Giallo paglierino con riflessi verdolini
Consistenza/Effervescenza   abb. Consistente
Osservazioni
ESAME OLFATTIVO Intensità    Intenso
Complessità   abb. Complesso
Qualità  abb. Fine
Descrizione Fruttato, Floreale (morbide note di frutti a polpa bianca e intense note di fiori bianchi di piacevole persistenza: pesca bianca, leggere note di frutta tropicale, gelsomino e giglio mandorle fresche).
Osservazioni
ESAME

GUSTO – OLFATTIVO

Zuccheri Secco struttura o corpo

 

abb fresco                             Acidi  
Alcoli  abb caldo   —-                               Tannini
Polialcoli abb Morbido abb. sapido    Sostanze minerali
Equilibrio  Equilibrato
Intensità Intenso
Persistenza   abb. Persistente
Qualità abb. Fine
Osservazioni:  

 

CONSIDERAZIONI

FINALI

Stato evolutivo Pronto
Armonia abb. Armonico
Abbinamenti Consiglio di abbinare questo vino ad una preparazione mediamente strutturata di pesce o con aperitivi estivi.
Punteggio 84


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*