Don Cataldo, la radice, la tradizione e la storia dei Capuzzimati

Umiltà ed autorevolezza al servizio della natura: Don Cataldo
Questo vino rappresenta la storia della famiglia Capuzzimati e del suo capostipite: Cataldo. Nelle terre di San Marzano di San Giuseppe (TA) l’accoglienza è un dovere; il rispetto per l’ospite, il senso di appartenza alla terra, sacra per molti abitanti del posto, rispecchia i valori di questo vino. L’appellativo di “Don” (Dominus = Signore) è il tratto identificativo che,  nelle terre del primitivo, si usa per le persone autorevoli, come il nostro Cataldo Capuzzimati.
Il vino conserva in sè i ricordi della vita trascorsa nei vigneti della campagna ionica, i suoi valori, il rispetto per la terra e del sudore della fronte dei braccianti che attendono intrepidi il risultato finale dei loro sforzi quotidiani: Don Cataldo rappresenta la radice della storia di queste cantine. Don Cataldo è la storia della cantina Capuzzimati, un vero signore.

Il Primitivo di Manduria delle Cantine Capuzzimati si presenta austero e auterovole; rotondo e vellutato; potente e dominante, proprio come il suo nome ed il nome della persona a cui si ispira: Cataldo.
In abbinamento ad un piatto di carne mediamente strutturato, il nostro vino in degustazione si presenta con la sua saggezza, tipica del vitigno che popola le campagne  dell’arco ionico a ridosso della zona nord della penisola salentina. Trasmette calore nelle sensazioni tattili, oltre che una delicata astringenza, piacevole e decisa. Insomma, un vino che, con la sua umiltà, dimostra tutta la sua autorevolezza, come il suo dominus: Don Cataldo.

Don Cataldo – Cantine Capuzzimati – Primitivo di Manduria DOP

Nome degustatore                   Temperatura vino                   Temperatura ambiente
Il Pizzico                                             18°C                                             25°C
Categoria vino                                   Data
Rosso                                             02.06.2017
Nome Vino                               Titolo Alcolometrico                          Annata
Don Cataldo                                         14,5%                                          2015
Primitivo di Manduria DOP

ESAME VISIVO Limpidezza   Limpido
Colore   Rosso rubino
Consistenza/Effervescenza   abb. Consistente
Osservazioni
ESAME OLFATTIVO Intensità    Intenso
Complessità    abb.Complesso
Qualità  abb. Fine
Descrizione Fruttato, Floreale (morbide e intense note di fiori e frutti maturi: ciliegia sotto spirito, frutti di bosco, rosa rossa, viola).
Osservazioni
ESAME

GUSTO – OLFATTIVO

Zuccheri Secco struttura o corpo

 

 abb.fresco                             Acidi  
Alcoli  caldo    Tannico                               Tannini
Polialcoli abb. Morbido abb. sapido    Sostanze minerali
Equilibrio abb Equilibrato
Intensità abb.Intenso
Persistenza   Persistente
Qualità abb. Fine
Osservazioni:  

 

CONSIDERAZIONI

FINALI

Stato evolutivo Pronto
Armonia abb. Armonico
Abbinamenti Consiglio di abbinare questo vino ad una preparazione particolarmente strutturata, come ad es. un secondo piatto di carni rosse o selvaggina. Oppure ad un piatto di funghi di stagione mediamente speziati.

Le note fruttate particolarmente decise, tipiche del vitigno pugliese, rimangono abbastanza persistenti al palato. Il vino degustato è particolarmente giovane. Un affinamento più prolungato esalta le caratteristiche del vitigno autoctono.

Punteggio 84

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*